Pubblicato il: ven, ott 12th, 2012

Osvaldo, la scommessa della Juventus


Pubblicità
Il video sarà disponibile tra secondi


Quanti sarebbero pronti a scommettere che la Juventus prenderà Osvaldo durante il mercato di gennaio? No, non si tratta solo di un gioco o di una provocazione ma di un dato statistico vero e proprio; anzi, andando a vedere le quote di Stanleybet riguardo la prossima destinazione dell’attaccante della Roma, la risposta alla domanda iniziale sembrerebbe quasi scontata.

Il sito inglese, infatti, dà a 3 il passaggio alla Juventus mentre restano staccate l’Inter a 4, il Milan a 9 insieme al Chelsea, poi segue il Liverpool a 10, Valencia e Atletico Madrid si puntano a 16. Ovviamente questo non vuol dire che l’italo-argentino abbia già in tasca il biglietto per Torino ma che, affidandosi alla preparazione e competenza dei bookmaker d’oltremanica, i presupposti per vedere Osvaldo in maglia bianconera a gennaio ci siano tutti.

Dall’altra parte, però, ci sono Walter Sabatini e Franco Baldini, che hanno sempre opposto netti rifiuti a chi ha bussato alla porta della società capitolina per chiedere informazioni riguardo l’attaccante; anche perché per averlo la Roma aveva stanziato un anno prima la non indifferente cifra di 17,5 milioni.

Ma guardando alle ragioni tecniche, non può di certo passare inosservata la dichiarazione dell’allenatore dei giallorossi Zeman (mai veramente convinto della possibilità di far coesistere Osvaldo, Totti, Lamela e Destro): “Osvaldo e De Rossi pensano più ai fatti loro che alla squadra”.  Un monito fermo diretto non solo agli stessi interessati, ma anche alla società affinchè risolva il prima possibile questo problema, attraverso un richiamo ai due giocatori accusati di comportarsi da “prime donne” oppure attraverso la cessione, non certo di De Rossi ma quanto meno di Osvaldo, ad un società pronta a “scommettere” sul rilancio dell’attaccante.

Scritto e Impaginato per Focus CALCIO da :

Commenta

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>